Lavori Scientifici

easygraft_teeth_filling

Oltre il 90% del personale clinico che ha partecipato ad una indagine di valutazione si è dichiarato “molto soddisfatto” o “soddisfatto” con la gestione, la cicatrizzazione delle ferite e la rigenerazione ossea di GUIDOR easy-graft (1).

La tecnologia unica che utilizza materiale malleabile (con la siringa) e le caratteristiche di indurimento in-situ di GUIDOR easy-graft creano un perfetto ponte analogo in situ. GUIDOR easy-graft non richiede nella maggior parte dei casi una membrana dentale per la stabilizzazione (per indicazioni specifiche, consultare il foglietto illustrativo d’uso locale). Questa funzione chiave lo rende ideale per procedure minimamente invasive, preservazione cresta e casi di innesto perimplantare dove i difetti significativi non sono identificati.

L’indurimento in situ e l’applicazione malleabile possono essere utili se combinati con innesto osseo alternativo o membrane in incrementi avanzati di cresta e rialzo sinusale.

Riferimenti:
1. Habibovic P., Sees T. M., van den Doel M. A., van Blitterswijk C. A. and de Groot K.: Osteoinduction by biomaterials – physicochemical and structural influences J Biomed Mater Res A ( 2006 ) 77( 4 ): 747-62.
2. Hing K. A., Annaz B., Saeed S., Revell P. A. and Buckland T.: Microporosity enhances bioactivity of synthetic bone graft substitutes J Mater Sci Mater Med (2005) 16(5): 467-75

Guarda la guida per la preservazione alveolare